Comparti Unitari di Progettazione - CUP

 

Per CUP si intende un comparto di progettazione sufficientemente ampio da identificare un “entità” morfologicamente riconoscibile come unitaria.

L'edificabilità dei fondi inclusi nei Comparti Unitari di Progettazione (CUP), è ammessa secondo quanto prescritto nell’ambito del CUP corrispettivo. Attraverso la Domanda di Costruzione si definiscono per ogni intervento gli aspetti che morfologicamente e spazialmente contraddistinguono la progettazione edilizia del singolo lotto all’interno e in relazione al proprio CUP:

• allineamento

• volumetrie

• collocazione degli accessi

• assetto degli spazi aperti

• sistemazione degli spazi verdi

Il progetto di domanda di costruzione rispetterà i principi di edificabilità prescritti. Questi sono evocati a titolo indicativo e col fine di strutturare l’urbanizzazione dei CUP in maniera ordinata, in funzione del soleggiamento naturale e dell’organizzazione viaria del comparto.

La progettazione e attuazione dei singoli interventi deve quindi rispettare le prescrizioni urbanistiche e di inserimento paesaggistico previste per i CUP. Lo scopo di presentare l’orientamento degli stabili, i loro accessi e l’organizzazione degli spazi residui è quello di favorire un’unità progettuale e organizzativa della struttura dei comparti. Si cerca dunque di garantire un irraggiamento solare naturale per ogni edificio, la coerenza tra facciate lunghe e corte sull’insieme dell’area oltre che un’organizzazione insediativa chiara e ordinata.

I principi emanati sono indicativi e contribuiscono ad una migliore lettura del territorio. Sarà dunque in fase di studio della domanda di costruzione che si valuterà il rispetto di questi principi.





 

© 2013 Planidea S.A., Canobbio